mercoledì 22 ottobre 2008

Friarielli sott'olio




Ingredienti

friarielli,

aceto,

sale ,

olio,

aglio,

peperoncino.

La parte piu noiosa è pulire la verdura

Lavatela per bene e lasciatela qualche ora in acqua freddissima,in modo da farla riprendere per bene.


Una volta fatta ques'operazione mettete in una pentola capiente 1 lt. di acqua e mezzo litro di aceto,(sembra pochino ma vi assicuro che è sufficiente per tantissima verdura),e una generosa manciata di sale grosso.

Fate bollire e un pò alla volta immergete la verdura(non tutta insieme mi raccomando,fate diverse bolliture)

Cuoceteli per almeno 10 minuti coperti,assaggiateli e se vi risultano troppo crudi allungate un pò la cottura,senza però farli ammollare troppo.

Non vi preoccupate se la verdura assume un colore alieno è normale,poi ritorna verde

Mano mano che la scolate mettetela a raffreddare su un panno, via via che si raffredda tamponatela leggermente e ponetela in una capiente ciotolanel frattempo continuate a sbollentare la verdura fino alla fine,

A questo punto cominciamo a condire la verdura nella ciotola.

Aggiungiamo aglio,olio,peperoncino,assaggiamo e nel caso aggiungiamo del sale

Insaporiamo per bene e lasciamo riposare per un oretta nella ciotola.

Dopo un'ora invasiamo,alternando strati di verdura e olio,cercando di non far rimanere aria nei barattoli,ma senza schiacciare eccessivamente.

Copriamo per bene con l'olio e chiudiamo.


Prima di cominciare a consumarli aspettare almeno una ventina di giorni.

8 commenti:

Nanny ha detto...

Ciao Daniela .volevo chiedeti se li posso lasciare una notte intera ad asciugare prima di metterli nei barattoli.Aspetto tue notizie !

Dolce D. ha detto...

No non li lasciare ad asciugare tanto tempo,non mi fido.
piuttosto condiscili e lasciali nella ciotola coperti se non puoi invasarli subito,magari abbonda con l'olio. fammi sapere

Nanny ha detto...

Ho proceduto come da ricetta ,avevo paura che andasse a monte tutto il lavoro.
Sono riuscita a fare 2 barattoli(per ora),uno già me lo ha rubato la mamma :P

Dolce D. ha detto...

Anna mi fa piacere che li hai fatti...fammi sapere se ti piacciono bacioooooo

Anonimo ha detto...

Ciao, volevo chiederti se possono essere anche se esiste un altro metodo di cottura(un po' come le melamzane che possono essere sia bollite sia messe da crude in acqua e sale)

Dolce D. ha detto...

Ciao Anonimo,eccezionalmente pubblico il tuo commento solo perchè quello che chiedi potrebbe interessare anche altre persone( i commenti anonimi in genere li cancello)
cmq tornando alla domanda che mi poni,purtroppo non so se sia possibile un'altro metodo di conservazione,tipo "cottura" solo con aceto....forse risulterebbero troppo forti di sapore....puoi provare però e magari farci sapere come ti sono venuti.
Saluti!

Anonimo ha detto...

Ciao, abbiamo scoperto i friarielli sott'olio ad uno stand della coldiretti e siamo impazziti per questa pietanza così abbiamo deciso di produrla in casa seguendo la tua ricetta. Sono venuti buoni ma non uguali a quelli comprati che erano teneri e non sapevano d'aceto (a noi sono venuti leggermente fibrosi e sapevano d'aceto anche se col tempo il sapore è diminuito) . Poiché mia madre non ha chiesto la ricetta quando li ha comprati non abbiamo capito se ci sono modi diversi di preparazione. Per caso si posso usare anche quelli soffritti o si può evitare di usare l'aceto? Non capiamo in cosa abbiamo...non sbagliato, variato. Ciao, Antonio.

Dolce D. ha detto...

Anonimo presumo tu sia "l'anonimo dell' altra volta".
Cmq non so se ci sono modi di cottura/conservazione alternativi,l'aceto è un ottimo conservante.....
Se vi sono rimasti un pò fibrosi può dipendere dalla durata della cottura,è bene assaggiare sempre prima di scolarli...o anche dalla freschezza del prodotto.....in questo periodo ma già da fine marzo in poi i friarielli tendono ad avere il fusto un pò più secco e legnoso....
Spero di esserti stata/o di aiuto.

Related Posts with Thumbnails