domenica 5 dicembre 2010

Pandoro senza sfogliatura....buon inizio feste!

***
Oggi è ufficialmente arrivato il Natale a casa mia....
ho preparato l'albero...
ho messo gli addobbi...
aggiunto le luci alle finestre e...
ho fatto il pandoro!
Che grande soddisfazione....


***

Partiamo dall'inizio:

*

Ingredienti per la biga:
100gr di farina manitoba,
20 gr di lievito di birra,
50/60 ml di latte appena tiepido
(attenzione la temperatura troppo calda del latte potrebbe uccidere il lievito,
quindi non lo scaldate troppo,bastano pochi secondi)
se occorre aggiungetene un pò.

*

Preparate la biga e lasciatela lievitare 8/10 ore,
l'ideale è farla la sera per cominciare con gli impasti
il mattino dopo.
*

Ingredienti per l'impasto:
280 gr di farina manitoba,
70 gr di farina "00",
2 tuorli,
3 uova intere,
io uso uova abbastanza grandi
5 gr di lievito di birra,
(da aggiungere per dare sprint all'impasto
in totale 25 gr. di lievito),
170 gr di zucchero,
50 gr di burro,
50 ml di acqua,
6 gr di sale
1 bacca e mezza di vaniglia.

***

Ingredienti per l'emulsione:
4 quadratini di cioccolato bianco
circa 16/18 gr,
120 gr di burro,
15 gr di miele.

***
Consiglio per un buon risultato finale
l'utilizzo di un robot da cucina.
***

Prendiamo la biga e impastiamola con 2 tuorli e il lievito,
aggiungiamo un pò alla volta la farina,
lo zucchero e l'acqua,il sale
e uno alla volta le uova restanti,
la vaniglia,
e per ultimo il burro(i 50 gr) a temperatura ambiente.
Facciamo incordare l'impasto,
formiamo una palla e poniamola in una ciotola imburrata
abbastanza grande,
aspettare che raddoppi,o anche triplichi.

***
Nel frattempo preparariamo l'emulsione:
sciogliamo i cubetti di cioccolato bianco,
aggiungiamo il burro e il miele e mescoliamo fino a far diventare una crema.
Poniamolo in frigo.
Una volta che l'impasto è lievitato
sgonfiamolo delicatamente e rimettiamolo nell'impastatrice
aggiungendo l'emulsione a temperatura ambiente poco per volta.
 Ri-impastiamo fino a far incordare di nuovo.
Prendiamo l'impasto formiamo una palla
 poniamola nello stampo da pandoro
da 1 kg precedentemente imburrato.
Lasciar lievitare fino a quando si forma la cupola.
*
I tempi di lievitazione variano da caso a caso,
anche a me certe volte è lievitato in 3 ore altre in 8,
quindi non disperatevi e lasciatelo fare secondo i suoi tempi.
*


Cuocere in forno caldo a 170° nella parte bassa per circa 35/40 minuti,
Se si colora troppo coprite con un foglio di alluminio
e considerate che ogni forno è diverso,
a fine cottura conviene fare la prova stecchino.

Togliere dallo stampo dopo qualche ora,
sono sufficenti 3 ore, e conservare ben chiuso.
Consumare il giorno dopo,
ma ho notato che più riposa più è buono.


Buona Pandorata e buon inizio feste!!!












21 commenti:

raffy ha detto...

ma che meraviglia, questo pandoro è una favola... troppo bello, sicuramente buonissimo complimenti!

Claudia ha detto...

WOW questo pandoro è favoloso... è perfetto! E chissà che buono...io lo adoro! Lo mangerei tutto l'anno...e per colazione, farcito con un bel pò di Nutella! Ah..che bontà! :-D Ps: già che siamo in tema natalizo, ti invito caldamente a partecipare al mio contest...vieni a vedere di che si tratta! ;-)

marsettina ha detto...

è semplicemente perfetto anche senza sfogliatura!

Tzun@mi ha detto...

Ciao...innanzitutto complimenti per il pandoro....premesso che ho in forno la ricetta precedente del tuo pandoro (con le mie varianti)volevo solo chiederti alcune cose...

1. La fonte originale di questa ricetta (quella del 5.12)

2. La lievitazione finale dove l'hai fatta? In forno a freddo? In cucina? A quanti gradi ambiente? Ma sopratutto...quanto ci ha messo a lievitare completamente? Te lo chiedo visto le dosi del lievito...

3. E infine, i tempi di lavorazione..hai iniziato alle....hai cotto alle...

Lo so..sembro esagerata...ma per me sono informazioni importanti....Grazie!

Dolce D. ha detto...

Ciao tsunami...la fonte originale è linkata nel post...c'è il collegamento diretto alla ricetta originale....ma come noterai di quella ricetta ormai io non ho conservato quasi più niente.
cmq la lievitazione l'ho fatta in cucina senza troppi accorgimenti e per lievitare completamente ha impiegato circa 3 ore...cmq ho iniziato alle 9 del mattino e ho finito alle 16.00

cmq hai un blog...peccato non poter sapere di più di te....hai il profilo bloccato

Elena Romano ha detto...

www.internationalfoodbyelena.blogspot.com dai uno sguardo alle ricette dal mondo

terry ha detto...

Complimenti! è stupendo! così ben lievitato e soffice! che soddisfazione! brava!

Tzun@mi ha detto...

Eccomi...intanto grazie per la dritta del profilo...ho sbloccato ;-)

e poi...ho fatto il tuo, quello delle simili...è venuto buono ma non come lo volevo io...peccato chesolo dopo aver iniziato ho letto di questa rivisitazione! No probem, domani provo questa...hehehehe

ciaooo

Dolce D. ha detto...

tsunami quello delle simili è buono...ma ha parecchie pecchè e non sempre riesce.....questo qui invece riesce sempre garantito e in più è ancora più pandoroso!

Antonietta Maria Gaeta e Francesca Gaeta ha detto...

Bellissimo il tuo pandoro non ho mai visto niente di simile è perfetto. Bravissima!!! Ciao da Tuorlo

enrica cirillo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
enrica cirillo ha detto...

ciao deve essere buonissimo e vorrei provarlo ha fare nelle feste di natale pero non riesco a capire come si deve sgonfiare delicatamente me lo potresti spiegare ?

Dolce D. ha detto...

@ Enrica
ciao anzitutto grazie per essere passata....
cmq sgonfiare l'impasto vuol dire toglierlo delicatamente dalla ciotola,vedrai che quando lo prendi questo letteralmente si sgonfia...succede a tutti i lievitati....se ti occorre sapere altro chiedi pure!

Anonimo ha detto...

Wow, semplicemente fantastico, complimenti! l'impasto l'hai lavorato a mano o con l'aiuto di un impastatore? io ho il ken..grazie per la tua risposta:-)Silvia

Dolce D. ha detto...

Ciao Silvia grazie per aver lasciato un commento.
Per quanto riguarda la tua domanda la risposta è si ho usato un impastatore con il ken ti troverai benissimo.

micheladiiulio ha detto...

ciao ,sto seguendo la tua ricetta passo passo,ho fatto la biga ieri sera x iniziare stamane con l'impasto,ma ho un impasto parecchio molle x formare una palla... :( sono in crisi...ho aggiunto qualche cucchiaio di farina ma e' rimasto cmq molto morbido.....ora devo aspettare la lievitazione ...speriamo bene!!ora mi sorge un dubbio,quando andro' a mettere anche l'emulsione nn diventera' troppo molle l'impasto?? il tuo e' una meraviglia,spero bene x il mio.... grazie cmq!!

Dolce D. ha detto...

Ciao michela non aggiungere tantissima farina,1 o 2 cucchiai si di più no. L impasto resta morbido,non molle ma morbido ed elastico e questo si ottiene lavorando a luogo facendolo incordare. Fammi sapere come sta procedono.

enrica cirillo ha detto...

ciao scusami leggendo bene la tua ricetta ho notato che la bacca e mezza di vaniglia non c'è nel procedimento dell'impasto e poi la farina 00 e quella manitoba si devono mettere tutte due insieme contemporaneamente nell 'impasto ? e non ho l'impastatrice spero che venga bene lo stesso lavorando a mano

Dolce D. ha detto...

@Enrica cirillo
grazie di avermi fatto notare che la vaniglia non era elenzata,
le farine le misceli e le aggiungi un pò alla volta e in ultimo hai tutta la mia ammirazione.....fare il pandoro a mano credo sia di una fatica assurda....spero che tutta la fatica che farai ti sia ripagata perchè credimi per incordare bene l'impasto è assolutamente necessario un'impastatore....tu cerca solo di non aggiungere tanta farina...lavorandolo a mano spesso sarai tentata.
In bocca al lupo e fammi sapere com'è andata.

Stella S ha detto...

ciao,ti ho citato nel mio blog,ho messo il link a questa ricetta e a quella di cookaround,fammi sapere se sei d'accordo.

Mammadisperata ha detto...

Ciao! Bella ricetta! Potresti dirmi per quanto tempo si conserva? Grazie.

Related Posts with Thumbnails